“La terra, non l’abbiamo ereditata dai nostri padri,
ma l’abbiamo presa in prestito dai nostri figli,
ai quali, un giorno,
dovremo restituirla”

Ultime notizie

SPlasticaha ricevuto il Primo Premio Premio Start Cup Lazio 2018 per la Miglior Idea di Impresa ad alto contenuto tecnologico nata in un Centro di Ricerca del Lazio.

SPlastica parteciperà al PNI, Premio Nazionale per l’Innovazione, promosso dalla rete nazionale degli incubatori di impresa universitari (PNI Cube) che si svolgerà a Verona il 29 e 30 Novembre 2018.

Il progetto

member

Il progetto imprenditoriale SPlastica si basa sulla produzione di nuovi materiali plastici 100% biodegradabili e compostabili, a base di polimeri naturali, realizzati a partire da scarti alimentari non edibili mediante una sintesi ecosostenibile. L’utilizzo di materiali di scarto per la creazione di un nuovo prodotto biodegradabile, rappresenta un notevole risparmio per le aziende produttrici e l’avvio di un percorso virtuoso che aderisce completamente ai principi della circular economy.La nostra impresa, quindi, nasce dalle convinzioni ambientaliste dei membri del team, e si inserisce perfettamente nel progetto di economia circolare “Lazio plastic free” della nostra Regione, mettendo insieme organismi di ricerca ed imprese, ai fini di raggiungere questo obiettivo.

Il team

Emanuela Gatto
Emanuela Gatto

Laureata con lode in Chimica e dottorato di ricerca in Scienze Chimiche. Ricercatrice del Dipartimento di Scienze e Tecnologie Chimiche dell’Università degli Studi di Roma Tor Vergata, il cui ambito di interesse riguarda la caratterizzazione chimico-fisica di macromolecole biologiche. La linea guida di tutta la sua attività di ricerca, si basa sullo studio delle potenzialità dei materiali estratti da fonti naturali, fondata sull’idea che le opportunità che la Natura ci offre, sono sempre molto più efficienti delle alternative di sintesi. All’interno dell’azienda curerà e ricercherà i contatti con le aziende e sarà il CEO.

Claudia Mazzuca
Claudia Mazzuca

Laureata con lode in Chimica, dottorato di ricerca in Scienze Chimiche. La dottoressa Mazzuca è una ricercatrice del Dipartimento di Scienze e Tecnologie Chimiche dell’Università degli Studi di Roma Tor Vergata, specializzata nello studio e nella caratterizzazione chimico-fisica di macromolecole nell’ambito dei beni culturali, farmaceutico ed ambientale. All’interno dell’azienda curerà la progettazione e la ricerca.

Valentina Armuzza
Valentina Armuzza

Laureata con lode in Chimica, dottorato di ricerca in Scienze Chimiche. La dott.ssa Armuzzaè specializzata nella sintesi organica, in particolare nello studio di processi di sintesi alternative, nell’ambito della “chimica verde”. Durante il dottorato ha lavorato sulla sintesi e caratterizzazione di peptidi, ed attualmente si trova a Berlino (Germania) dove lavora come Chimico presso la società Peptides Elephants GmbH. All’interno dell’azienda si occuperà della sintesi di nuovi materiali bioplastici, traducendo le richieste di progettazione in prodotti.

Massaro Graziano
Graziano Massaro

Laureato in Economia, dottore commercialista e revisore dei conti Iscritto all'Ordine dei Dottori Commercialisti e Revisori Contabili di Roma. Il dott. Massaro all’interno dell’azienda si occuperà di tutti gli aspetti gestionali, fiscali ed economici dell’azienda (CFO).

Splastica

Il principale vantaggio della bioplastica di SPlastica è quello di essere ottenuta a partire da materiale di scarto: SPlastica non prevede lo sfruttamento di terreni coltivabili, ed abbatte inoltre, una voce di costo nel processo produttivo, quello dello smaltimento dei rifiuti. Il costo del materiale di scarto è estremamente basso e questo permette di avere dei prodotti con costi relativamente bassi.

Prodotti

IL PRIMO PRODOTTO Il primo prodotto,su cui è stato depositato attualmente un brevetto,è stato realizzato a partire dal latte.La bioplastica ottenuta presenta una elevata durezza e stabilità termica in un ampio intervallo di temperature, caratteristiche in cui spesso le bioplastiche attualmente in commercio peccano. La plastica realizzata è biodegradabile e compostabile e non contieneplastificanti artificiali. Si è inoltre evitato accuratamente l’uso di solventi organici nella reazione.

Servizi

I servizi proposti riguarderanno progetti di ricerca da condurre su commissione per conto di imprese interessate al futuro utilizzo del prodotto di SPlastica come materia prima nei loro processi produttivi. I servizi a supporto delle attività di ricerca e sviluppo costituiranno il catalogo dell’offerta di SPlastica e consisteranno in:

    • customizzazione e modulazione delle proprietà delle bioplastiche sulla base delle esigenze e delle richieste della committenzarealizzando diversi gradi di caratterizzazione del materiale a richiesta;
    • affiancamento delle imprese interessate nelle attività di test, relative all’utilizzo del nuovo materiale plastico nel contesto della produzione industriale (supporto nella ottimizzazione dei processi produttivi e della qualità del prodotto finale);
    • realizzazione di attività di ricerca congiunte tese a definire i disciplinari per la richiesta delle autorizzazioni all’utilizzo della bioplasticaper i diversi settori industriali nei quali è richiesta la certificazione della materia prima utilizzata;
    • concessione in licenza del diritto d’uso del brevetto e dei brevetti futuri nei settori di mercato nei quali il nuovo materiale può essere utilizzato senza specifiche autorizzazioni, affiancata da attività di consulenza (obbligatoria) di cui al precedente punto 2.

I potenziali clienti potranno avvalersi nel tempo, in base alle proprie necessità, di diverse combinazioni dei servizi proposti, nel quadro di un vero proprio percorso di affiancamento che deve condurre alla sostituzione della plastica tradizionale con la bioplastica promossa da Splastica.

La realizzazione delle attività sopra descritte richiederà la produzione di piccoli lotti di materialeper la cui fornitura SPlastica si doterà della necessaria strumentazione.

In particolare, allo stato attuale dello sviluppo della tecnologia, SPlasticaintende, come primo obiettivo di mercato, soddisfare le necessità delle aziende agrolimentari (trattamento e distribuzione dei prodotti alimentari). Infatti, l’offerta dei servizi legati al patrimonio di conoscenze di SPlastica risulta particolarmente attrattiva per questa tipologia di aziende dal momento che l’iniziativa consente di valorizzare due aspetti della loro filiera:

    • potranno rendere disponibile ai propri clienti a costi contenuti un prodotto caratterizzato da un confezionamento primario o secondario ecologico e biodegradabile;
    • possono ottenere tale risultato abbattendo una voce di costo come lo smaltimento di materiale di scarto non più edibile.

Partnership

SEGUITECI SUI SOCIAL

Contatti

Orario di apertura, dal lunedì al venerdi ore 9 - 18

Contatti

c/o Dipartimento di Scienze e Tecnologie ChimicheUniversità degli Studi di Roma Tor VergataVia della Ricerca Scientifica, 1 00133 RomaItalia


Telefono: (0039) 06 72594469

Telefono: (0039) 347 1780388 (Responsabile progetto dott.ssa Emanuela Gatto)

info@splastica.com